Kumamoto Kensan Igusa / Giunco di Kumamoto

Kumamoto Kensan Igusa,Giunco di Kumamoto
※Fonti:熊本県いぐさ・畳表活性化連絡協議会

Numero di registrazione 8
Nome del prodotto Kumamoto Kensan Igusa,Giunco di Kumamoto
Classe Altri prodotti
Data di registrazione 2016/02/02
Area di produzione Prefettura di Kumamoto
Yatsushiro city, Hikawa town, Uki city, and Asagiri town
Organismo di controllo Consorzio di tutela

JA Yatsushiro area
 2690 Furushiro-machi, Yatsushiro-city, Kumamoto Prefecture, 866-0043, JAPAN
 http://www.ja-yatsushiro.or.jp/info/index.html

JA Kumamoto Uki
 357-1 Matsubase, Matsubase-machi,Uki-city, Kumamoto Prefecture, 869-0502, JAPAN
 http://www.jauki.or.jp/

JA Kuma area
 2657-4 Ooaza Ichibu, Nishiki-machi, Kuma-gun, Kumamoto Prefecture, 868-0432, JAPAN
 http://www.ja-kuma.or.jp/

[1]Japan Agricultural Cooperative

Area di produzione

Il Kumamoto Kensan Igusa è un giunco morbido che conserva a lungo un'alta qualità tramite il metodo tradizionale della "tintura a fango". La struttura interna del giunco morbido, simile al cotone bianco, forma una densa struttura a nido d'ape, che è un eccellente regolatore per l'umidità e proprietà che assorbono le sostanze nocive.

La prefettura di Kumamoto è riconosciuta come la prefettura rappresentante per la lavorazione del giunco perché il giunco, che viene coltivato nelle città di Yatsushiro, Hikawa, Uki e Asagiri, rappresenta circa il 90% della quantità di produzione del tatami di tutto il paese. La qualità del giunco della prefettura di Kumamoto è classificata eccellente. Le varietà sono; Hinomidori, Yunagi, Hinoka si distinguono per le loro caratteristiche.Hinomidori si intrecca bene diventando un tatami di ottima qualità. Hinoharuka è più lungo e piu' adatto per tavoli di tatami. Lo Yunagi, invece, è piu'duro quindi si presta per tatami durevoli.

Il processo che accompagna tradizionalmente la coltivazione è "la tintura a fango", nel quale il giunco, immediatamente dopo essere stato raccolto, viene immerso uniformemente in una soluzione preparata sciogliendo terreno naturale in una moderata densità d'acqua. Il fango aderisce ad ogni angolo di ogni giunco in modo tale da permettere l'essicamento, e il rivestimento di fango limita la clorofilla e il danno della struttura interna del giunco. Così è come viene fatto un giunco di buona qualità con lucentezza e tono di colore. Inoltre, ciò diviene un percorso importante per mantenere a lungo la qualità del giunco perché si riesce a contenere l'eccessivo essiccamento e a conservare una moderata umidità.

L'area di risaie sostiene la produzione del giunco in tutta la nazione con abbondanti risorse idriche come la sorgente nel villaggio di Mizukami, nel distretto di Kuma, e il fiume Kuma che scorre nella pianura di Yatsushiro. Il clima di Yatsushiro, Hikawa, Uki e Asagiri è molto adatto per la crescita del giunco. Nelle risaie di ogni zona avviene una differenza di temperatura che porta in inverno, tra gennaio e marzo, un abbassamento raggiungendo quasi il gelo e un rialzo d'estate. Inoltre il contrasto tra le lunghe ore di luce di maggio e le corte ore di luce di giugno, aiutano lo stelo del giunco a divenire più lungo e a coltivare un giunco di alta qualità con un peso elevato. La superficie del tatami viene intrecciata utilizzando il lungo stelo del giunco, e così viene terminata la sua splendida superficie che assume un colore uniforme.

La storia della coltivazione dei giunchi morbidi nell'area di Yatsushiro è antica. È stato riportato che la coltivazione del giunco nella prefettura di Kumamoto ha iniziato a mettere le radici quando, nel 1500, un signore locale fece coltivare il giunco nel suo terreno e ne incoraggiò la sua protezione. Fino alla Restaurazione Meiji (1868) la coltivazione era stata limitata solo a 5 villaggi di Omuta, Shinmuta, Agetsuchi, Shinkai e Shimomura, ma successivamente si diffuse in modo graduale come industria locale, e vide l'espansione nelle zone di Uki e Kuma nel centro dell'aree di Yatsushiro. Si sviluppò come la più grande area di produzione in tutto il Giappone nel 1970.

La zona di Uki vide un ampliamento di zone di produzione che avevano condizioni climatiche e di temperatura simili con la confinante Yatsushiro. Ma nell'area di Kuma, la produzione del giunco iniziò dal 1966 circa. Le condizioni atmosferiche e la temperatura dell'area di Kuma erano simili a Hiroshima e Okayama, grandi zone di produzione di un tempo. Perciò, mentre si introducevano le tecniche di produzione da quest'ultime città principali, che intanto sperimentavano una tendenza al calo, l'area di Kuma mirava alla produzione di giunco di alta qualità e ad espandersi come centro di produzione.

Back to
top

Un invito al fascino delle specialità tradizionali giapponesi