Dojo Hachiya Gaki

Dojo Hachiya Gaki

Numero di registrazione 50
Nome del prodotto Dojo Hachiya Gaki
Classe Prodotti Lavorati
Data di registrazione 2017/12/15
Area di produzione Prefettura di Gifu
Città di Minokamo
Organismo di controllo Consorzio di tutela

Minokamo City Dōjō Hachiya Gaki Promotion Association,

6-1 Kamihachiya, Hachiya Town, Minokamo City, Gifu Prefecture

http://www.hachiyagaki.jp/

Area di produzione

I (Dōjō Hachiya Gaki) o cachi Dōjō Hachiya sono cachi essiccati (vedi nota 1) prodotti utilizzando la varietà Dōjō Hachiya di cachi allappanti coltivata nella città di Minokamo nella prefettura di Gifu.
 Questa varietà di cachi ha una forma quadrata e presenta estremi leggermente appuntiti. Il loro contenuto di zucchero è valutato a diciotto gradi Brix (18°Bx), quindi un'ulteriore caratteristica è la loro estrema dolcezza (vedi nota 2).
 I cachi Dōjō Hachiya sono cachi essiccati, molto grandi, con polpa color ambra, una consistenza morbida e moderata dolcezza. Di conseguenza, sono molto apprezzati come doni.

I produttori locali mantengono gli alberi del Dōjō Hachiya nell'area di produzione, raccolgono semi e nesti da essi e ne coltivano piantine e alberelli. La frutta raccolta da questi alberi è la materia prima per la produzione di cachi essiccati. In modo che gli alberi producano frutti di grandi dimensioni di peso superiore a 250 grammi, il loro carico di frutta viene ridotto eliminando i frutti superflui.
 Per ottenere la forma quadrata del frutto dopo il raccolto, i cachi vengono pelati a mano prima di subire la fumigazione con zolfo. Successivamente vengono essiccati prima all'ombra e poi al sole. In modo che l'umidità non venga trattenuta all'interno della polpa durante il processo di essiccazione, i cachi vengono massaggiati a mano mentre vengono modellati. Nella fase finale della lavorazione, vengono delicatamente spazzolati con una piccola scopa di paglia di riso chiamata niobōki, che lascia la loro superficie ricoperta da un elegante rivestimento di granuli di fruttosio bianco completando la lavorazione dei cachi Dōjō Hachiya.

La città di Minokamo ha un clima adatto alla coltivazione dei cachi. È caldo tutto l'anno, con molte belle giornate e una pioggia moderata. Inoltre, i frutti dolci possono essere coltivati facilmente grazie alla bassa temperatura notturna, che modula la respirazione e la traspirazione. Inoltre, durante l'inverno, che è la stagione di produzione dei cachi, ci sono molte belle giornate e fredde mattinate e notti. Di conseguenza, non solo i prodotti assumono una lucentezza ambrata, ma l'improvvisa essiccatura comporta anche una minima ritenzione di umidità. Inoltre, i processi di massaggio e spazzolatura a mano con scope di paglia di riso sono tecniche tradizionali con profonde radici locali.
 Pertanto, le caratteristiche dei cachi Dōjō Hachiya sono dovute al clima della regione e dalle tecniche di produzione tradizionali.
 Si dice che i cachi Dōjō Hachiya siano stati usati come regali per la Corte Imperiale Heian e dopo lo shogunato (storico governo militare) per oltre mille anni.
 Attualmente, oltre 43.000 cachi Dōjō Hachiya vengono spediti annualmente ai mercati come specialità di alta qualità della città di Minokamo. Inoltre, vinsero una coppa d'argento all'Esposizione Universale di Parigi (Exposition Universelle) nel 1900 e una coppa d'oro all'Esposizione Internazionale della Luisiana tenutasi a St. Louis nel 1904. Sono stati anche esposti all'Expo di Milano nel 2015 e altrove con grande successo.
 Nel 1978, è stata inaugurata l'Associazione Promotore dei Dōjō Hachiya Gaki della città di Minokamo. L'associazione intraprende attività educative per aumentare il numero di produttori; offre programmi di formazione per migliorare la qualità e ambisce anche all'espansione del mercato.

  1. I cachi essiccati sono prodotti legando insieme con uno spago cachi allappanti pelati e appendendoli per l'essiccazione in un luogo ben ventilato. Si dice che in Giappone i cachi essiccati siano stati prodotti come dolci cerimoniali sin dalla metà del periodo Heian (794-1185).
  2. Dolcezza e astringenza dei cachi: i cachi allappanti possiedono non solo fruttosio, ma anche tannino solubile, dando loro una forte astringenza. Il processo di essiccazione trasforma il tannino in una forma insolubile, rendendoli commestibili.

Back to
top

Un invito al fascino delle specialità tradizionali giapponesi