Turajima Gobou

Tsurajima Gobou
※Fonti:倉敷かさや農業協同組合

Numero di registrazione 24
Nome del prodotto Turajima Gobou,TURAJIMA GOBOU
Classe Verdura /
Chicchi di cereali / Legumi
Data di registrazione 2016/12/07
Area di produzione Prefettura di Okayama
Città di Kurashiki (regione di Mizushima, e Nishiachi and Otaka nella regione del Kurashiki) della prefettura di Okayama
Organismo di controllo Consorzio di tutela

Kurashiki Kasaya Agricultural Cooperative

1040-5 Nishiachi-Town Kurashiki-City, Okayama Prefecture, 710-0807 Japan

http://www.ja-kurakasa.or.jp/

Area di produzione

La Turajima Gobou è una bardana dal colore bianco prodotta nelle zone di Mizushima e Kurashiki della prefettura di Okayama. Grazie alla sua veloce crescita, può essere raccolta rapidamente e il lungo periodo di semina fa sì che la coltivazione avvenga tre volte l'anno con la coltivazione forzata permettendo in questo modo spedizioni per l'intero anno.

L'area di produzione è costituita da un terriccio sabbioso con un buon drenaggio. La bassa adesione della sabbia consente di estrarre facilmente le bardane in modo da mantenere il colore bianco. Inoltre, in base ad analisi del suolo per il miglioramento della qualità si arriva ad eseguire una corretta fertilizzazione e un'aratura profonda. Le bardane prodotte con questo metodo sono di uguale lunghezza e con aspetto biancastro; sono anche molto morbidi e dolci e non lasciano fibre in bocca.

In quanto vi erano poche aree di produzione che lavano le bardane prima della spedizione, di solito, le bardane vengono spedite con ancora un po' di terriccio. La spedizione delle "bardane lavate" iniziò sfruttando le caratteristiche del terreno dell'area di produzione. Inoltre, immergendole in un serbatoio, si risparmia tempo e fatica, in modo che possano essere cotte velocemente e mangiate con tutta la buccia.

Le bardane vengono fatte essiccare dopo la raccolta per una facile rimozione della sabbia. Questo viene fatto con estrema cura in modo da mantenerli rigidi e freschi.Al momento della spedizione seguono una scrupolosa selezione, e grazie a questo, nel 2006 ha ricevuto il "marchio Kurashiki" dal Consiglio regionale di Kurashiki.

La coltivazione di Turajima Gobou viene eseguita tre volte: nella prima, i semi vengono seminati a settembre e raccolti da gennaio a febbraio. La seconda semina si svolge a ottobre e si raccoglie da aprile a luglio. La terza semina si svolge ad aprile e si raccoglie da luglio a settembre. Per evitare che la radice marcisca viene impiantata accuratamente a un metro di profondità per permettere un sufficente drenaggio e vengono rimossi i cioottoli.

L'area di produzione si trova nella prefettura di Okayama in cui un tempo vi si trovava un affluente del fiume Takahashi e adesso si accumulano diversi metri di strati di terriccio sabbioso. Grazie all'ottimo drenaggio, l'acqua penetra nella punta della bardana in favore della crescita delle radici. Un'altra caratteristica è data dalla ricca quantità di acqua nel sottosuolo che rende l'irrigazione sempre adeguata. Si può affermare, infine, che le caratteristiche di Turajima Gobou come la sua lunghezza e il suo colore bianco sono dovute alla posizione e ai numerosi canali d'acqua.

In questa zona, la coltivazione della bardana iniziò intorno al 1947 e, come risultato di prove di diverse varietà, fu finalmente creata la bardana dal colore bianco. Dal 1979, è stata introdotta la coltura forzata che fa uso delle sue caratteristiche e ora l'area è diventata il più grande centro di produzione di bardana lavata nelle regioni di Chugoku e Shikoku.

Back to
top

Un invito al fascino delle specialità tradizionali giapponesi