Yatabe Negi

Yatabe Negi
※Fonti:福井放送株式会社 報道制作局

Numero di registrazione 15
Nome del prodotto Yatabe Negi
Classe Verdura /
Chicchi di cereali / Legumi
Data di registrazione 2016/09/07
Area di produzione Prefettura di Fukui
Yatabe, città di Obama
Organismo di controllo Consorzio di tutela

Yatabe Negi Production Union

25-7-1 Yatabe, Obama City, Fukui Prefecture

Area di produzione

Lo Yatabe Negi viene prodotto a Yatabe nella città di Obama, nella prefettura di Fukui. Ha la polpa morbida e ha una forma particolare perché quando viene trapiantato la parte morbida e bianca si piega a forma d'uncino. La sua varietà deriva da un ceppo isolato della varietà di "kujo" dove la parte bianca è di circa 12~15 cm. Crescendo si divide in 2 0 3 steli e sia le foglie che la parte bianca del bulbo sono commestibili. Le foglie si allargano lateralmente, hanno un colore chiaro e all'interno sono morbide. A differenza del comune porro che viene coltivato in altre aree si caratterizza per la forma a uncino della sua parte bianca e morbida.

La sua forma deriva dal fatto che è una varietà dalle foglie morbide e deve essere coltivata in diagonale. Normalmente la semina (o il trapianto) dei porri, fino alla raccolta, avviene nello stesso posto ma lo Yatabe Negi viene trapiantato due volte. Quando viene trapiantato la seconda volta la parte bianca si piega e la parte sepolta nel terreno diventa morbida assumendo un sapore dolce e una vischiosità unica.

Per la coltivazione dello Yatabe Negi è stata usata una varietà seminata e coltivata unicamente nel villaggio di Yatabe.

Ogni produttore lascia nei campi dai 30 ai 40 porri e i suoi semi vengono raccolti a giugno per essere utilizzati nella semina seguente. Il primo trapianto avviene all'inizio di aprile, e un secondo trapianto viene effettuato tra la metà di agosto e i primi di settembre. Nel secondo trapianto la buca viene scavata a forma di V. Il porro piantato in diagonale cresce con la parte bianca che pendendo si inclina.

La maggior parte del raccolto avviene tra ottobre e marzo ma una parte più precoce anche a settembre.

In questo caso il periodo di semina è lo stesso ma il secondo trapianto avviene tra la fine di giugno e l'inizio di luglio. Il porro che ha raggiunto una lunghezza di 70~80 cm, di cui 12~15 cm includono la parte bianca e morbida a forma di uncino, viene raccolto e spedito.

Secondo una rivista locale della città di Obama la coltivazione del porro nel villaggio di Yatabe risalirebbe al primo periodo Meiji (1868~1912).

La storia della varieta' non si conosce ma si è sviluppata dalla varietà di "kujo" nell'attuale varietà e siccome viene coltivata a Yatabe, ha preso il nome del luogo e viene chiamato "Yatabe Negi".

La qualità del terreno dei campi che si estendono lungo il fiume Kagawa che scorre nel villaggio di Yatabe nella città di Obama è sabbioso e ha buon drenaggio, ideale per la coltivazione di questo ortaggio.

Lo Yatabe Negi è una varietà tipica di questa zona che si conserva grazie ai produttori che gestiscono direttamente la coltivazione: come il metodo di trapianto che è una tradizione di questo luogo.

I semi, quindi, vengono controllati dagli stessi produttori e il porro di gode di una tradizione radicata in questa regione da piu' di 100 anni ottenendo il riconoscimento come "Verdura tradizionale di Fukui" dall' Associazione per la promozione delle verdure di Fukui. (Fukui Vegetable Promotion Association).

Back to
top

Un invito al fascino delle specialità tradizionali giapponesi